Home

La legge 107/2015 riconosce che la partecipazione ad azioni formative deve riguardare l’intera comunità scolastica. In tal senso il Piano della Formazione definito a livello nazionale fissa le priorità formative del Paese e si collega e ispira i Piani di Formazione delle scuole organizzate in rete. 

Pertanto le scuole dovranno redigere un Piano Formativo triennale, parte integrante del PTOF, ispirato a quello nazionale, che si raccordi con le esigenze formative della rete di ambito ma, allo stesso tempo, adatto ai bisogni formativi che ogni territorio avrà cura di individuare coinvolgendo direttamente i docenti mediante il Piano individuale di Sviluppo Professionale. 

Il piano individuale, che sarà inserito nel portfolio del docente, si articola in tre macro-aree:

1. Area delle competenze relative all’insegnamento (competenze didattiche);
2. Area delle competenze relative alla partecipazione scolastica (competenze organizzative); 
3. Area delle competenze relative alla propria formazione (competenze professionali).

Circolari e documenti di lavoro - Piano di formazione docenti 2016-2019: